27
Ago

Orbite Galileiane – con gli occhi al Cielo all’Abbazia di Carceri (PD) il prossimo 13 settembre!

Nelle ultime serate d’estate torniamo a puntare i nostri occhi al cielo in uno dei luoghi più suggestivi della Bassa padovana, l’Abbazia di Santa Maria delle Carceri a Carceri (PD). Occhi e telescopi puntati al cielo venerdì 13 settembre con due repliche!

Il grande privilegio che abbiamo come Associazione è quello di portare il nostro lavoro in luoghi meravigliosi.
Sicuramente è una delle linee guida principali della nostra scelta artistica, la valorizzazione di luoghi di rilevanza storica e artistica attraverso il linguaggio teatrale, ma rimane importante, a nostro avviso, sottolineare come avere queste possibilità sia una fortuna e un privilegio di cui essere sempre grati.

Come per l’occasione del 13 settembre 2019 a Carceri: porteremo una delle produzioni più richieste quest’anno, Orbite galileiane – Con gli occhi al cielo, in una delle perle storiche e architettoniche della Bassa Padovana, l’Abbazia di Santa Maria delle Carceri. L’Abbazia ci ha già accolto in varie occasioni con vari lavori, ed è una fortuna godere della stima dell’Amministrazione Comunale di Carceri, che ci propone da diverso tempo di abitare con i nostri spettacoli uno spazio così suggestivo e pieno di storia.

Rievocheremo, quindi, le vicende di Galileo astronomo in un luogo dal duplice valore: il primo è un valore di bellezza, con il chiostro dell’Abbazia che amplificherà le sensazioni del pubblico nell’osservazione del cielo, in una tensione verso l’infinito che il silenzio e il raccoglimento del luogo faranno risuonare; il secondo è un valore di contrasto (ma è davvero un contrasto?), in quanto rappresenteremo le scoperte del “primo scienziato” in un luogo legato alla Chiesa, sua avversaria.

Sarà un vero contrasto o, piuttosto, la possibilità di scoprire quali punti di tangenza avevano, in un ampliamento del significato della scoperta galileiana?
Al pubblico dirlo alla fine della rappresentazione.

Lo spettacolo è un percorso itinerante all’interno dell’Abbazia di Carceri, con l’alternanza alle scene teatrali di spiegazioni scientifiche a cura del Gruppo Astrofili Polesani, seguendo l’altro caposaldo della poetica dell’Associazione culturale Zagreo, ossia l’aderire alla poetica del Museum Theatre; a conclusione del percorso, gli amici Astrofili condurranno il pubblico a un’osservazione al telescopio del cielo, per provare direttamente l’emozione e la curiosità di Galileo.

A concludere il tutto sarà la degustazione di un vino tutto speciale, che darà una degna chiusura all’orbita che realizzeremo con il pubblico.

Prenotare la propria esperienza

Due saranno le repliche che animeranno l’Abbazia durante la serata.

Le repliche, per 40 spettatori a turno, seguiranno il seguente orario: la prima dalle ore 20.30, la seconda replica alle ore 21.30.

NUOVO TURNO ore 22.30.

L’ingresso è libero su prenotazione che potrà essere effettuata al numero 347 756 3151 (Viviana).

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.