Cookie Policy

spettacolo contro la violenza sulle donne a rovigo
20
Nov

Io che non vivo – Canda (Ro), 25 novembre 2018

Domenica 25 novembre 2018 alle ore 18.00 debutta lo spettacolo “Io che non vivo”, scritto e realizzato in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne. Lo spettacolo, in anteprima assoluta, è stato organizzato e sostenuto in collaborazione con il Comune di Canda (Ro) e la Biblioteca Comunale.

Siamo particolarmente emozionati nel proporre questo nuovo spettacolo nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne: c’è sia agitazione, perché ogni prima esecuzione è una prova importante, sia partecipazione, per il tema proposto.

IO CHE NON VIVO è uno spettacolo che proporremo a Canda in prima esecuzione, ma è soprattutto un percorso, fatto da sei donne di età e con caratteristiche molto diverse, che hanno deciso di incarnare la violenza che altre donne, purtroppo subiscono. Senza puntare il dito contro dei colpevoli scontati, ma cercando di far fare più attenzione al pubblico, che è sempre più oppresso da visioni del mondo contrastanti, che non consentono più di vedere l’umanità che si cela dietro la violenza.
Sarà un racconto delicato, non espressionista della violenza, ma incisivo e che interroga il pubblico che verrà a Canda sul proprio ruolo di osservatori: davanti a un episodio di violenza, sto a guardare o faccio qualcosa?

SINOSSI

“Io che non vivo” è una performance di teatro-danza, realizzata da donne di varie età, che esprimono con movimenti e parole il percorso di una relazione amorosa, in particolare quello delle relazioni che finiscono, purtroppo, in modo violento. Dall’iniziale illusione all’incapacità di affrontare insieme le difficoltà alla separazione, fino all’estremizzazione del senso del possesso maschile che è la violenza, sia intesa come persecuzione sia come azione fisica: siccome non posso averti completamente, allora ti impedisco di vivere come preferisci, e quindi sarai mia.
Ed io, come donna, non vivo più. “Io che non vivo”.
Il tutto attraverso le parole di canzoni famose della musica leggera italiana (come tradisce il titolo della performance), per vedere come nei meandri delle buone intenzioni dell’amore si annidino dei rischi che, sfortunatamente, possono riguardare ognuno di noi ai giorni nostri.
E’ una performance delicata ma che non rinuncia a momenti incisivi ed è un tentativo di far capire che tutti siamo coinvolti, che tutti possiamo essere d’aiuto, che possiamo prevenire con diversi presupposti di relazione.

Come partecipare?

Lo spettacolo, che andrà in scena alle ore 18.00 presso la Sala della Comunità “Don Rodolfo Ravara”, sarà ad ingresso libero.
I posti disponibili sono 100. Vi invitiamo a presentarvi almeno 15 minuti prima dell’inizio della performance.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.